top of page

RITARDI NEL GRATUITO PATROCINIO: UNA NUOVA INTERROGAZIONE AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

In data 10 gennaio 2023, dopo la richiesta di dati aggiornati inoltrata da MF e lasciata inevasa a novembre, il deputato Dori Devis ha presentato un'interrogazione al Ministero della Giustizia volta a conoscere quali iniziative, anche di natura normativa, il Ministro intenda porre in essere al fine di risolvere le molteplici e costanti problematiche relative all'istituto del gratuito patrocinio. L'interrogazione, raccogliendo le segnalazioni di MF, elenca con scrupoloso approfondimento le criticità da cui è affetto il sistema di liquidazione dei compensi per il patrocinio a spese dello Stato. Non solo la burocratizzazione della procedura, la presenza di un iter complesso nonostante la semplificazione attuata mediante l'introduzione del portale SIAMM, ma anche l'ulteriore vulnus connesso all'emissione di fattura elettronica da parte degli avvocati a fronte di un pagamento percepiendo dopo anni. Da ciò emerge il paradosso: avvocati che rinunciano a fornire la propria opera professionale attraverso il gratuito patrocinio e cittadini che con grande difficoltà sono costretti ad autofinanziare, per anni, il costo di un servizio erogato dagli avvocati medesimi. Proseguendo su questa strada, il gratuito patrocinio rischia di diventare strumento di negazione di quello stesso diritto di accesso alla giustizia sancito dagli articoli 3 e 24 della Costituzione. Il Movimento Forense auspica che il Ministero della Giustizia, prendendo atto delle innumerevoli disfunzioni segnalate e della richiamata necessità di aggiornare anche la soglia reddituale per l’ammissione, possa dare risposta concreta al l’interrogazione e intervenire sulle criticità con misure celeri ed effettive. Roma, 3 marzo 2023

I Vice Presidenti nazionali Avv. Alberto Vigani Avv. Elisa Demma


Comentários


bottom of page