Ultimo aggiornamento .

A CASA GLI INELEGGIBILI DEL CNF, ORA TOCCA A BONAFEDE

Il Movimento Forense esprime soddisfazione per il provvedimento del Tribunale di Roma che dichiara ineleggibili i Consiglieri del CNF che non avevano rispettato il limite del doppio mandato.

È una battaglia che l'associazione ha combattuto al fianco del Presidente Massimiliano Cesali che si era dovuto esporre personalmente.

È stato così ribadito il principio del rispetto delle regole ad ogni livello.

Nell'audizione in Commissione Giustizia del Senato del 25 luglio 2019 il Ministro di Giustizia Bonafede a domanda dei Senatori Balboni e Modena aveva risposto che, con riguardo al CNF, avrebbe atteso la decisione della Magistratura.

Ora la decisione c'è ed è anche esecutiva.

Il Movimento Forense vuole che si eviti il rischio Commissariamento, per questo, chiede che il Ministero attivi immediatamente la procedura per le nuove elezioni nei distretti interessati al fine di consentire la migliore operatività del Consiglio Nazionale Forense in questo momento di grave difficoltà per la Giustizia e per l'avvocatura.

Sursum Corda.



Il Direttivo nazionale del Movimento Forense


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine