Politica Forense

Ultimo aggiornamento .

LA TUTELA DEI DIRITTI E LA CORRENTE ALTERNATA DEL GOVERNO: GLI AVVOCATI SONO DIFENSORI DEL POPOLO OAZZECCAGARBUGLI?

Ricordiamo tutti che, nel suo discorso di insediamento, il Presidente del Consiglio Conte promise che avrebbe agito come "Avvocato difensore del popolo italiano", assicurando che i diritti dei cittadini sarebbero stati al primo posto nel programma governativo.

Un passaggio importante, una presa di posizione impegnativa.

Ieri, tuttavia, gli Avvocati - per il solo fatto di aver manifestato contrarietà rispetto alla prospettata riforma, che prevede la sospensione della prescrizione dopo il primo grado del giudizio penale - da difensori dei diritti sono divenuti, d'un tratto, "azzeccagarbugli", adusi ad assistere i "furbi", che vorrebbero utilizzare le garanzie processuali, come abili sotterfugi per evitare le condanne.

Queste le parole del Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, anch'egli Avvocato.

Parole inaccettabili, dinanzi alle quali occorre fare chiarezza perché l'Avvocatura esige rispetto, a maggior ragione dal Guardasigilli.

Qual è la posizione ufficiale del Governo?

Qual è il giudizio del Presidente, avvocato, Giuseppe Conte, circa il ruolo degli Avvocati?

Siamo "Difensori del Popolo" o "Azzeccagarbugli"?

Attendiamo una risposta URGENTE.

IL DIRETTIVO NAZIONALE

DEL #MOVIMENTOFORENSE


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine