Convegni & Formazione

Ultimo aggiornamento .

ROMA, 7 GIUGNO 2017 - CONVEGNI MF: DEMANIO MARITTIMO E CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME TURISTICO RICREATIVE: PROFILI TECNICO GIURIDICI NELLA PROSPETTIVA DI RIORDINO DELLA MATERIA

Mercoledì 7 giugno 2017 ore 13:00 / 16:00

Sala delle Bandiere Piazza Adriana, 3

 

Il convegno che si terrà il prossimo Mercoledì 7 giugno 2017 dalle ore 13:00 alle ore 16:00 presso la sala delle Bandiere Piazza Adriana, 3 a Roma intende affrontare alcuni aspetti legati al tema del DEMANIO MARITTIMO E CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME TURISTICO RICREATIVE: PROFILI TECNICO GIURIDICI NELLA PROSPETTIVA DI RIORDINO DELLA MATERIA.

Il convegno prende le mosse dalla decisione del 14 luglio del 2016 emanata dalla Corte di Giustizia dell'Unione Europea in sede di rinvio pregiudiziale, per risolvere la compatibilità con il diritto dell'Unione della normativa nazionale che prevede la proroga automatica delle concessioni in essere, in quanto ritenuta in contrasto con il diritto eurounitario ed in particolare con l’art.12 della Direttiva 2006/123 ( c.d. direttiva servizi) e l’art. 49 del Trattato FUE.

La normativa nazionale esaminata dalla Corte è costituita dall’art. 1, comma 18, del decreto legge 30 dicembre 2009 n.194, convertito nella legge 26 febbraio 2010 n.25 che stabilisce il rinnovo automatico delle concessioni turistico ricreative, nonché dall’art. 34 duodecies del decreto legge del 18ottobre 2012, n. 179, introdotto in sede di conversione dalla legge del 17 dicembre 2012, n. 221, emanato successivamente alla  procedura di infrazione del 2009,  definita il 27 febbraio 2012, che ha prorogato fino al 31 dicembre del 2020 la validità ed efficacia delle concessioni turistico ricreative in essere.

I casi esaminati dalla Corte del Lussemburgo riguardano due concessioni aventi ad oggetto beni del demanio lacuale e marittimo: la prima rilasciata nel giugno del 2006  per lo sfruttamento di un’area demaniale ad uso chiosco, bar, bagni, banchina e pontile, compresa nel demanio del Lago Garda ( giudizio - C-458/14); la seconda, rilasciata nel 2004, per l’esercizio di una attività turistico–ricreativa per lo sfruttamento di un tratto di arenile del Comune di Loiri Porto San Paolo( giudizio - C 67/15).

Entrambi i concessionari avevano adito i Tar regionali per ottenere l’applicazione a loro vantaggio della proroga prevista dall’art.1, comma 18 del decreto legge n.194/ 2009, convertito nella legge 26 febbraio 2010 n.25 e successive modifiche ed integrazioni, negata dagli Enti concedenti, in forza della quale avrebbero ottenuto il rinnovo delle concessioni scadute fino alla data del 31 dicembre 2020.

I Tar territoriali avevano ritenuto le fattispecie rientranti nella disciplina della direttiva n.2006/123, segnatamente dell’art.12, perché aventi ad oggetto autorizzazioni alla prestazione di servizi, limitate dalla scarsità delle risorse naturali e per l’effetto soggette al divieto di rinnovo automatico, a mente del secondo paragrafo del citato art.12.

L’incontro vedrà un Indirizzo di saluto dell’Avv. Massimiliano Cesali, Presidente nazionale Movimento Forense e dell’Avv. Grazia Maria Gentile, Vice Presidente Movimento Forense Roma

Introdurrà e modererà il convegno l’Avv. Gennaro Maria Amoruso del Movimento Forense Roma.

Le relazioni saranno tenute dall’Arch. Matteo di Venosa (Università degli Studi “G. D’Annunzio” Chieti-Pescara) sul tema “La Pianificazione del Litorale; competenze, strumenti, finalità”; dall’Avv. Morena Luchetti (Avvocato Amministrativista) sul tema “La concessione demaniale turistico ricreativa dalla sentenza della cgue del 14 luglio 2016 all’attuale ddl di riordino della materia: prime riflessioni e approcci giurisprudenziali” dal Dott. Giuseppe Semeraro Capitano di Fregata (CP) (Ufficiale Superiore del Corpo delle Capitanerie di Porto) sul tema “Il ruolo e le funzioni dell’Autorità marittima ed amministrativa nell’esercizio dei poteri dominicali dello Stato sul pubblico demanio marittimo: profili amministrativi e di controllo”.

le conclusioni saranno affidate all’Avv. Antonio Martini (Foro di Roma)

 

Al termine delle relazioni verrà dedicato ampio spazio ad un dibattito tra i partecipanti ed i relatori.

PER PRENOTAZIONI INVIARE UNA MAIL A massimilianocesali@movimentoforense.it

PER STAMPARE LA LOCANDINA CLICCA QUI


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine