Diritto

Ultimo aggiornamento .

IL LICENZIAMENTO DA "COMPORTO" NON RICHIEDE LA CONCILIAZIONE

La procedura di conciliazione davanti alla DTL prevista dall'art. art. 7 L. 604/1966 non è necessaria nel caso di licenziamento per superamento del periodo di comporto di cui all'articolo 2110 del codice civile.

La Legge 92 2012, la nota riforma Fornero, all’art. 1 comma 40 ha modificato l’articolo 7 della legge 15 luglio 1966, n. 604 ed ha stabilito che il licenziamento per giustificato motivo oggettivo deve essere soggetto al procedimento di conciliazione davanti alla Direzione territoriale del lavoro, descritto dallo stesso articolo 7.

A causa di cio’ si è aperta la questione se la procedura di conciliazione presso la DTL  debba essere esperita anche in caso di licenziamento disposto per superamento del periodo di comporto, che rientra tra le ipotesi di licenziamento per giustificato motivo oggettivo.

La questione non e' di poco conto considerando le conseguenze derivanti dalla inosservanza della procedura preventiva di licenziamento, sanzionata con l'inefficacia del licenziamento stesso e la condanna al pagamento di un’indennità da sei a dodici mensilità dell’ultima retribuzione globale di fatto.

E per giunta si è rivelata fonte di un insidioso dibattito interpretativo, se è vero che qualche Direzione Generale del Lavoro conme quella della Lombardia e lo stesso Ministero del Lavoro (con la circolare 3 del 2013) ha escluso che la procedura fosse necessaria, ma nello stesso tempo qualche Tribunale offriva pronunce discordanti, come nel caso del Tribunale di Milano.

A risolvere la questione è intervenuto il Decreto Legge 28.6.2013 n. 76 che, modificando ulteriormente l’art. 7 della L. 604 1966 stavolta al comma 6, stabilisce che “La procedura di cui al presente articolo non trova applicazione in caso di licenziamento per superamento del periodo di comporto di cui all'articolo 2110 del codice civile”.

Il Decreto Legge è stato poi convertito nella Legge 99/2013 senza modifiche sul punto specifico.

Avv. Francesco Rettura


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine