Diritto

Ultimo aggiornamento .

PRATICANTI ABILITATI

I PRATICANTI ABILITATI AL PATROCINIO NON POSSONO ESSERE NOMINATI DIFENSORI D’UFFICIO.

Con la sentenza n. 106 del 17 marzo 2010, la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della norma che prevede la possibilità per i praticanti avvocati abilitati al patrocinio di essere nominati difensori d’ufficio (art. 8, secondo comma, ultimo periodo, R.D.L. n. 1578/1933 convertito, con modificazioni, dalla L. n. 36/1934, come modificato dall’art. 1 della L. n. 406/1985, dall’art. 10 della L. n. 242/1988 e dall’art. 246 del D. Lgs. n. 51/1998).

Di seguito alcuni rilevanti passaggi della motivazione: “..la questione attiene alla garanzia dell’effettività della difesa d’ufficio. Deve ancora rilevarsi che la differenza tra il praticante e l’avvocato iscritto all’albo si apprezza non solo sotto il profilo - prospettato dal giudice rimettente - della capacità professionale (che, nel caso del praticante, è in corso di maturazione, il che giustifica Ia provvisorietà dell’abilitazione aI patrocinio), ma anche sotto l’aspetto della capacità processuale, intesa come legittimazione ad esercitare, in tutto o in parte, i diritti e le facoltà proprie della funzione defensionale. In primo luogo, il praticante iscritto nel registro, pur ‘essendo abilitato a proporre dichiarazione d’impugnazione, non può partecipare all’eventuale giudizio di gravame. Il praticante si trova, inoltre, nell’impossibilità di esercitare attività difensiva davanti al tribunale in composizione collegiale competenti in caso di richiesta di riesame nei giudizi cautelari. Né potrebbe costituire argomento contrario la possibilità, per il praticante avvocato, di essere nominato difensore di fiducia: un conto è che tali limiti di competenza professionale e di capacità processuale siano liberamente accettati dall’imputato, altro è che essi siano imposti in sede di nomina del difensore d’ufficio.” (fonte il Sole24Ore).


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine